VOGLIO TORNARE NEGLI ANNI 90

  • DATA & ORA: 10 September 2017 - 22:00
    11 September 2017 - 1:00
  • EVENTO: /

DOMENICA 10 SETTEMBRE

 

Grandissima serata al Bakan Disco Pub della Festa dell’Uva di Masera!
Divertimento assicurato con DJ PANICO
Ospiti della serata i mitici PAPS’N’SKAR

Vi aspettiamo numerosi!

PAPS’N’SKAR

 

Paps’n’Skar, nome d’arte di Emanuele Cozzi (Milano, 17 agosto 1970) e .Davide Scarpulla (Domodossola, 2 dicembre 1971), è un duo di musica dance italiano, noto anche col nome di Sally Can Dance.

Il duo nasce quando Emanuele Cozzi inizia a lavorare a Radio Monte Carlo e incontra Davide Scarpulla, nel 1994. Debuttano nel 1997, quando esce il loro primo singolo sotto la casa discografica TIME intitolato Because I’m free e realizzato in collaborazione con Davide di Lernia, figlio del più noto Leone di Lernia, e la voce di Linda Peverini. L’anno dopo esce You want my love in collaborazione con Alessandro Viale, Roberto Gallo Salsotto e Paola Cannone come voce femminile, che diventa un successo e rimane sette settimane nella classifica delle vendite italiane di Musica&Dischi. Dall’8 al 10 ottobre dello stesso anno partecipano al World dance music festival e producono anche il loro primo video per You want my love, e girano tutta l’Europa esibendosi in Spagna, Germania, Austria, Paesi Bassi, Svizzera e Belgio.

Sempre nel 1999 pubblicano con lo pseudonimo D.E.A.R. (Davide, Emanuele, Alessandro, Roberto) la hit Talk to me, in cui si avvalgono della meravigliosa voce di Melody Castellari; nella puntata di fine anno della Deejay Parade di Albertino, Talk to me si piazza direttamente in seconda posizione.

Nel 2000, You want my love diventa nel Regno Unito e nei Paesi Bassi sigla di uno spettacolo serale. Tra l’aprile e il maggio di quell’anno viene pubblicato Turn around, che diventa un tormentone, e partecipano per la seconda volta al World dance festival. Nell’autunno dello stesso 2000, con lo pseudonimo di “Sally can dance”, realizzano una cover del celebre brano You spin me round (like a record) dello storico gruppo Dead or Alive, riproponendola in versione italo dance, con tanto di melodia composta al sintetizzatore e voce modificata dal vocoder.